23 Gennaio 2012

Videocon futuro incerto tra Ssim e Ansaldo Toshiba. La Uilcem incontra i lavoratori

Sempre più incerto il futuro della Videocon. L’unica offerta per rilevare l’azienda al concordato preventivo è quella della Ssim, una offerta su cui Invitalia ha avanzato dubbi pesanti. Dall’altro lato c’è il colosso italonipponico Ansaldo Toshiba , che secondo i sindacati potrebbe rilevare la Vdc dopo il fallimento. In una situazione che mette in serio pericolo il destino di 1300 lavoratori la Uilcem ammonisce: “Si scongiuri il disastro sociale”, e annuncia un incontro con i lavoratori dello stabilimento anagnino.