L’assessore all’Ambiente Guglielmo Retarvi risponde alle critiche mosse da “La Destra” e dalla signora Patrizia Finocchio sul sistema del porta a porta. – Anagni24
23 Gennaio 2012

L’assessore all’Ambiente Guglielmo Retarvi risponde alle critiche mosse da “La Destra” e dalla signora Patrizia Finocchio sul sistema del porta a porta.

<<A chi utilizza la questione del porta a porta per farsi pubblicità mi sento solo di dire che la nostra città non è affatto sporca e che la bontà di questo sistema di raccolta dei rifiuti è supportata da dati reali e concreti e non da semplici statistiche su carta>>.

In questo modo l’assessore all’ambiente Guglielmo Retarvi risponde alle critiche mosse al suo operato e a quello dell’amministrazione Noto in materia ambientale da “La Destra” e da Patrizia Finocchio.

<<Ritengo che sia troppo facile e soprattutto sbrigativo strumentalizzare l’aspetto del porta a porta per muovere critiche ed accuse infondate; si chiedono infatti le mie dimissioni e quelle del sindaco Noto perché, sempre secondo il punto di vista della signora Finocchio, non saremmo riusciti a garantire la tutela ambientale quando i dati ci confermano che ad Anagni il porta a porta ha una copertura complessiva pari al 54%; già dallo scorso anno i dati in merito erano estremamente positivi e si sono raggiunti picchi del 56%. La cosa bizzarra – prosegue Retarvi – è che si invocano le dimissioni anche perché la mia persona e quella del sindaco avrebbero concorso a “distruggere un centrodestra che oggi sembra più di sinistra, visti certi consiglieri ed assessori molti dei quali eletti con i voti de La Destra”. Se qualcuno ha cambiato idea o comportamento nei confronti del suo vecchio partito di riferimento, è un problema che riguarda la sua coscienza e i suoi ex compagni di squadra, non di certo la mia attività di assessore all’ambiente o quella del sindaco Noto.

Tornando al porta a porta – dice Retarvi – occorre comprendere che tutti i comuni italiani e quelli dei territori a noi contigui hanno già adottato o stanno adottando questo sistema virtuoso di gestione e smaltimento dei rifiuti: a dimostrarlo anche la recente documentazione visiva del programma “Presa Diretta” su Rai Tre. Quindi non capisco la necessità di tornare indietro e di rimettere i cassonetti per la differenziata: a chi gioverebbe tutto ciò? Ad una città in cui il porta a porta ha raggiunto il 54%? Non credo>>.

Per contattare la nostra Redazione puoi scivere a redazione@ciociaria24.net o telefonare al Numero Verde 800-090501.
SPONSOR

Come vivere tre giorni da sogno nella Città Eterna spendendo una cifra ragionevole senza rinunciare alla qualità del soggiorno.

EXTRA

Evasione fiscale milionaria scoperta dalla Guardia di Finanza

Al termine dell’attività di indagine sono stati rilevati ricavi non dichiarati per circa 8,5 milioni di euro, nonché un’I....

NECROLOGI

È venuta a mancare Maria Teresa Simone

Si è spenta presso la Casa di Cura "San Raffaele", Cassino.

Strade

SORA - Prosegue la riqualificazione delle strade: completati 1,2 km in via Trecce (zona Pantano)

Il Sindaco, Roberto De Donatis, annuncia i prossimi interventi in programma.

NECROLOGI

È venuta a mancare Maria Pasqua Tersigni

Si è spenta in ospedale a Sora.

POLITICA

SORA - Regolamento impianti sportivi, la nota dei 5 Stelle

Le dichiarazioni del consigliere comunale e portavoce Fabrizio Pintori.