Sanofi Anagni apre le porte dello stabilimento a istituzioni e associazioni di industriali

Sanofi, in occasione del convegno “L’industria farmaceutica tra competizione globale e rilancio economico del territorio”, apre le porte dello stabilimento di Anagni a istituzioni e associazioni di industriali. Siamo particolarmente orgogliosi della presenza di eccellenze nella produzione farmaceutica, come Sanofi, sul nostro territorio. Il polo industriale laziale – in cui la provincia di Frosinone svolge un ruolo importante – oggi conta più di 50 aziende per 15 mila addetti e continua a crescere. Negli ultimi tre anni è diventato la prima regione in Italia per l’export.

Onorevole Nazzareno Pilozzi: «L’industria farmaceutica è parte integrante della storia industriale della provincia di Frosinone. Oggi le sinergie fra istituzioni pubbliche e imprese sono fondamentali per sostenere un settore che, nonostante la crisi, continua a garantire importanti livelli occupazionali e preservare il tessuto industriale sul territorio».

Fulvia Filippini, Direttore Public Affairs Sanofi: «Fondato nel 1973, lo stabilimento di Anagni rappresenta il centro di eccellenza a livello europeo per la produzione di prodotti farmaceutici sterili iniettabili. Tra i prodotti più noti: l’insulina glargine, l’antiepilettico Valproato di sodio, l’enzima urato ossidasi, la teicoplanina, il vaccino per la meningite. Oltre l’83% della produzione dello stabilimento viene esportata verso Unione Europea, Stati Uniti, Cina e Giappone. Nel 2014 il sito ha anche inaugurato un impianto di cogenerazione, finalizzato alla produzione combinata di energia elettrica e termica. Attraverso un utilizzo efficiente dell’energia, l’impianto di Anagni  contribuisce a ridurre del 20% i costi energetici».

Menu