18 novembre 2015 redazione@ciociaria24.net

Maxi operazione dei Carabinieri di Anagni: notte di denunce su tutto il territorio

il personale della Compagnia di Anagni, nel corso della decorsa notte, ha eseguito un servizio di controllo del territorio che ha visto coinvolti i militari delle Stazioni dipendenti i quali procedevano ad effettuare un arresto ed a denunciare in stato di libertà nr.8 persone.

In particolare, i militari del NORM:

– a Supino, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale di Frosinone, hanno tratto in arresto un 26enne cittadino romeno residente a Supino, responsabile di tentato furto aggravato commesso in Morolo;

– ad Anagni, hanno denunciato in stato di libertà un 25enne del luogo poiché sorpreso alla guida della propria autovettura in evidente stato di ubriachezza alcolica;

– a Ferentino, hanno denunciato in stato di libertà un 25enne del capoluogo, responsabile di guida in stato di ebbrezza alcolica e senza patente poiché sospesa per analogo motivo.

I militari della Stazione di Anagni, invece, hanno provveduto a:

– denunciare in stato di libertà un 59enne ed una 42enne entrambi del luogo, poiché responsabili rispettivamente di minaccia ed esercizio arbitrario delle proprie ragione e invasione di terreni o di edifici. La vicenda è scaturita dal fatto che la 42enne, approfittando dell’assenza del 59enne, ha occupato l’alloggio di proprietà ATER assegnato a quest’ultimo il quale, in evidente stato di alterazione, ha dapprima minacciato l’abusiva e successivamente, armato di una spranga in ferro, ha danneggiato gli arredi del bagno e vari suppellettili dell’abitazione.

– denunciare in stato di libertà un 23enne di origine albanese, attualmente domiciliato in Ferentino, responsabile di guida senza patente ed inosservanza delle prescrizioni imposte dal Questore di Frosinone;

– denunciare in stato di libertà una 29enne di origine rumena, domiciliata a Boville Ernica, per inosservanza delle prescrizioni imposte dal foglio di via obbligatorio cui era sottoposta.

Operazioni sono state svolte anche negli altri comuni della giurisdizione.

A Paliano, i militari della locale Stazione hanno denunciato in stato di libertà un 35enne di Colleferro, responsabile di porto d’armi o oggetti atti ad offendere, poiché trovato in possesso di un coltello a serramanico del genere proibito, sottoposto a sequestro.

Ad Acuto, i militari della locale Stazione, al termine di attività di indagini, hanno denunciato in stato di libertà un 56enne del luogo responsabile del reato di danneggiamento. Lo stesso, per futili motivi, ha danneggiato vari suppellettili all’interno di un esercizio pubblico sito in quella località.

A in Piglio, i militari della locale Stazione, hanno segnalato un 23enne di Frosinone per detenzione di sostanza stupefacente per uso personale.

Inoltre, nell’ambito dello stesso contesto operativo sono state sottoposte a controllo numerose persone e, nei confronti di sei di esse, gravate da numerosi pregiudizi di polizia, è stata avanzata la proposta per l’irrogazione della misura di prevenzione del rimpatrio con F.V.O. in quanto non riuscivano a giustificare la propria presenza nell’ambito della giurisdizione della Compagnia.

Menu