giovedì 5 settembre 2013

La Marangoni chiude. Marino Fardelli: “Decisione gravissima. Governo e Regione intervengano. Si faccia presto”

“Presenterò immediatamente una richiesta al Presidente Zingaretti affinchè si faccia promotore di un incontro presso il Ministero dello Sviluppo economico con i vertici dell’azienda”. E’ il primo atto che il consigliere regionale Marino Fardelli ha preannunciato a seguito della notizia relativa alla chiusura della Marangoni. L’azienda di Anagni, per la quale lavorano 410 dipendenti, già da mesi viveva una situazione difficile ed incerta. Oggi la notizia è arrivata da Unindustria di Frosinone, dove la proprietà ha annunciato la cessazione dell’attività.

“Una decisione gravissima che, se messa in atto, acuirebbe quella crisi in atto in provincia di Frosinone dovuta alla deindustrializzazione” ha dichiarato l’on. Fardelli che si è detto “molto preoccupato per la fuga di aziende dalla nostra provincia”e ha continuano: “Le piccole e medie imprese sono soffocate dai crediti con la pubblica amministrazione e con le difficoltà dell’accesso al credito. Le multinazionali migrano in regioni dove gli incentivi e gli sgravi fiscali motivano nuovi investimenti. L’impoverimento delle aree industriali della provincia di Frosinone ha bisogno di interventi urgenti.Il Governo e la Regione intervengano adesso”.

L’area nord della provincia di Frosinone con la chiusura della Videocon per citarne una, aveva vissuto un periodo di trattative lunghe e difficili fino alla dichiarazione di area di crisi che, attraverso finanziamenti del Ministero dello Sviluppo economico, ridava ossigeno ad un’area fortemente impoverita. “Con la chiusura della Marangoni – ha detto ancora il consigliere Fardelli – si aprirebbe un autunno nero per un’area che sembrava ad un punto di svolta. Bisogna agire immediatamente e dare alle aziende motivazioni per restare”. E dalla Marangoni alla Fiat, il consigliere Fardelli torna a portare l’attenzione anche sulla zona sud della provincia: “L’annuncio di nuovi investimenti alla Fiat di Cassino ci ha sollevato, ma questo non cambia la cassa integrazione già prevista e l’incertezza che vivono i dipendenti, l’indotto e tutto il cassinate e la Valle di Comino. Parliamo di migliaia di famiglie e di una intera area che vive un impoverimento. Coglierò ogni occasione per mantenere alta l’attenzione”.

Ciociaria Oggi - : Torna l'incubo meningite: 33enne in condizioni disperate. Non risponde alle cure
10 ore fa

CIOCIARIA OGGI - Torna l'incubo meningite. Un altro caso è stato registrato negli ultimi giorni a Brescia dove un 33enne bresciano, residente in Vallecamonica, è ...

Ciociaria Oggi - : Bimbo muore a soli 3 giorni: genitori in diretta su canale 5. Vogliono la verità
12 ore fa

CIOCIARIA OGGI - Un racconto toccante, commosso quello andato in onda poco fa su canale 5. A parlare in diretta nella trasmissione Pomeriggio 5, i ...

Ciociaria Oggi - : Lite violenta: a terra uomo agonizzante. Si indaga sulle motivazioni
10 ore fa

CIOCIARIA OGGI - Una lite violenta, l'altra sera alle spalle del cento commerciale "Il Ponte". Poi la chiamata anonima ai carabinieri per segnalare ...

Ciociaria Oggi - : Ruba una spedizione: autista di un noto corriere espresso denunciato
13 ore fa

CIOCIARIA OGGI - Ha approfittato della sua posizione lavorativa per compiere un furto. Protagonista della vicenda un 34enne torinese, autista del corriere espresso ...

Ciociaria Oggi - : Anziana si ferisce nella sua abitazione, ma l'ambulanza non riesce a soccorrerla
11 ore fa

CIOCIARIA OGGI - L'ambulanza e l'automedica non riescono a passare in pieno centro storico ed i cittadini spostano gli ostacoli. E' accaduto nel ...

La sfida di Toyota è costruire auto sempre migliori, gli Hybrid Bonus e l’operazione City Car della Golden Automobili.