lunedì 3 agosto 2015 redazione@anagni24.it

In arrivo ad Anagni un investimento industriale pazzesco

È tutto già nero su bianco, quindi non siamo neanche nel campo delle indiscrezioni. Secondo quanto riportato da un’autorevole fonte, ossia l’Agi Agenzia Giornalistica Italiana, «Invitalia e l’azienda farmaceutica francese Sanofi hanno firmato un contratto di sviluppo per ampliare e potenziare lo stabilimento di Anagni, in provincia di Frosinone. L’investimento complessivo è di 47,3 milioni di euro, di cui 17,4 concessi da Invitalia».

Nello stabilimento laziale, fa sapere Invitalia «saranno installati nuovi macchinari e verrà realizzata una nuova linea per i prodotti sterili liofilizzati». L’investimento – spiega all’Agi il direttore dello stabilimento di Sanofi di Anagni, Alessandro Casu, «consentirà di incrementare la capacità produttiva del sito e la sua efficienza energetica, migliorando la performance delle nostre linee di punta e attirando nuove produzioni da altri siti del Gruppo, con ricadute positive per il territorio della Provincia di Frosinone».

Grande soddisfazione del presidente Pompeo, che ha dichiarato: «Esprimo soddisfazione per la sigla dell’accordo di sviluppo tra Invitalia e Sanofi Italia che porterà un investimento notevole sullo stabilimento Sanofi di Anagni. Il comparto farmaceutico è certamente tra le eccellenze del nostro territorio ed è indiscutibilmente uno dei punti strategici sui quali vanno concentrati i nostri sforzi. L’investimento complessivo di oltre 47 milioni di euro, dei quali 17,4 concessi da Invitalia, renderanno lo stabilimento anagnino ancora più competitivo grazie all’applicazione di nuove tecnologie e a un investimento diretto sui programmi di ricerca. Il che avrà dei riscontri positivi anche sul mercato del lavoro del nostro territorio considerando che lo stabilimento ciociaro attirerà anche nuove produzioni da altri siti del suo stesso gruppo».

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita