venerdì 12 giugno 2015 redazione@anagni24.it

Il personaggio “C24” della settimana: Caterina Pofi, per aver salvato 15enne da stupro

Il personaggio “Ciociaria24” di questa settimana è certamente Caterina Pofi, architetto anagnino che Martedì scorso a Roma è riuscita ad evitare lo stupro di una quindicenne forse affetta da ritardo cognitivo, mostrando coraggio, altruismo e quell’alto senso civico che sempre più spesso viene oppresso dalla paura e dall’indifferenza.

La ragazzina si trovava su una panchina con il suo cagnolino, quando un uomo sulla quarantina, rumeno, ha iniziato a palpeggiarla in modo decisamente esplicito arrivando anche a scoprirle i seni. La giovane subica l’oltraggio immobile, forse in stato confusionale.

La Pofi, racconta La Provincia Quotidiano, ha dapprima provato a risolvere la cosa urlando contro l’uomo: «Lasciala stare, è solo una bambina!». Poi ha chiesto inutilmente supporto alle persone intorno a lei, ma nulla da fare. Infine si è recata al Commissariato Prati. Alcuni poliziotti in borghese hanno circondato in un attimo la panchina e poi hanno arrestato l’uomo. Poco dopo è arrivata in commissariato la madre della ragazza, che ha sporto denuncia contro il palpeggiatore, che verrà processato per direttissima.

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA