mercoledì 11 febbraio 2015 redazione@anagni24.it

Furti: in Ciociaria non si passa più. Nuovo “colpo” notturno dei Carabinieri e ladri avvisati

Il vigoroso giro di vite effettuato in Provincia di Frosinone incomincia a dare i frutti sperati

La scorsa notte i carabinieri del NORM della Compagnia di Anagni e quelli della Stazione di Acuto, nell’ambito di mirati servizi di controllo del territorio, hanno arrestato per “furto aggravato in concorso” cinque cittadini di nazionalità romena, tutti già censiti per reati contro il patrimonio e domiciliati presso il campo nomadi di Roma Casilina.

I cinque sono stati sorpresi dai militari operanti mentre rubavano rame ed altro materiale ferroso dall’interno dello stabilimento “Sistema Compositi”, fabbrica dismessa sita in località Castellaccio di Paliano. I malviventi, alla vista dei carabinieri, si sono dati precipitosamente alla fuga a bordo di un’autovettura recante targa di nazionalità bulgara e dopo un inseguimento, protrattosi anche per un breve tratto sulla rete autostradale in direzione Roma, sono stati bloccati e tratti in arresto.

La successiva perquisizione dell’automobile ha permesso di rinvenire vari arnesi da scasso, sottoposti a sequestro insieme all’autovettura. La refurtiva, composta da circa 120 kg di cavi in rame e altro materiale ferroso del valore di circa 5.000 Euro, è stata interamente recuperata e restituita all’avente diritto. Gli arrestati, ad espletate formalità di rito, sono stati trattenuti presso le camere di sicurezza della Compagnia di Anagni in attesa del rito direttissimo.

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA