Dai domiciliari al processo per direttissima… per amore. La vicenda di una 39enne ciociara

Nella giornata di ieri l’agente in servizio presso il Corpo di Guardia del Commissariato di Fiuggi, nel visionare le telecamere di videosorveglianza ha notato una coppia che stava discutendo animosamente lungo la strada adiacente al sito della Polizia.

Ad attirare l’attenzione del poliziotto è stata la donna coinvolta nel diverbio, a lui nota per essere tra le persone regolarmente controllate dalle Volanti poiché sottoposta agli arresti domiciliari. Dopo aver effettuato una prima verifica presso la banca dati interforze ed avere avuto conferma sulla misura restrittiva della libertà personale ancora in atto nei confronti della donna attinente alla commissione di reati in materia di stupefacenti, l’agente ha fatto avvicinare una pattuglia delle Volanti.

Gli operatori di polizia provvedono ad accompagnare la trentanovenne nei propri Uffici ed arrestarla per il reato di evasione; nella mattinata odierna il processo per direttissima.

Menu