venerdì 17 ottobre 2014 redazione@anagni24.it

Centinaia di rifugiati politici ospitati in Ciociaria? Fiuggi in rivolta

Atmosfera tesa a Fiuggi: la città termale sarebbe stata individuata dal Governo per ospitare un paio di centri Cara (Centri di accoglienza per richiedenti asilo). Per intenderci, quelle strutture che ospitano i gruppi in attesa del riconoscimento dello status di rifugiati politici. Gli immigrati troverebbero alloggio negli alberghi liberi. Pressoché unanime il coro di albergatori, commercianti, ma anche dei cittadini fiuggini, certamente non discriminatorio nei confronti degli stranieri, ma comprensibilmente preoccupato per le ricadute devastanti che potrebbe avere un’operazione del genere sul turismo.

Le istituzioni si sono schierate interamente dalla parte del no. Da segnalare, tuttavia, una nota del sindaco Martini, pubblicata stamane su “Il Quotidiano Ciociaria”, nella quale lo stesso primo cittadino precisa, oltre a ricordare che le prime voci sui rifugiati politici a Fiuggi risalgono a Giugno scorso e che da allora l’amministrazione comunale ha sempre monitorato attentamente la situazione, che «agli uffici di governo preposti nulla risulta circa la possibile attivazione di centri di accoglienza nel territorio comunale. Secondo Martini, pertanto, «la notizia sarebbe priva di fondamento».

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA