giovedì 16 maggio 2013 redazione@anagni24.it

Celebrazioni 30 anni Coro Polifonico “Città di Anagni”: gran pubblico per la “prima”

Nel pomeriggio di domenica 12 maggio nella Chiesa di San Giovanni ad Anagni hanno avuto inizio le celebrazioni per il trentennale del Coro Polifonico Città di Anagni alla presenza di un folto pubblico e di numerose autorità. Il M° Luigi Brandi, direttore ininterrottamente dal 1993, ha introdotto l’esibizione del Coro ripercorrendone brevemente la storia dalla fondazione, ricordando tutti coloro che a vario titolo negli anni hanno contribuito alla crescita artistica e professionale di questa formazione il cui valore artistico è costantemente attestato dai successi delle esibizioni in Italia e all’estero.

Il Coro si è esibito in un breve concerto di canti sacri dedicati alla Madonna del Buon Consiglio, eseguendo in polifonia a 4 voci la celeberrima Ave Maria del compositore rinascimentale franco-fiammingo Jacques Arcadelt (1505-1568) seguita dal Salve Regina di un giovane compositore contemporaneo, il croato Bruno Vlahek, nato nel 1986 a Zagabria. Si è passati poi alla tradizione popolare di Anagni eseguendo un canto tipico degli “altarini” del mese di maggio: Bonasera Madre Maria nella elaborazione a 3 voci femminili del musicista anagnino Luigi Colacicchi.

L’esibizione dedicata ai canti mariani si è conclusa con la presentazione di Tota pulchra di Federico Caudana, autore italiano del ‘900. La celebrazione è proseguita con il conferimento delle targhe ricordo -opera dell’artista Daniele Bigliardo- alle autorità cittadine e delle tessere di socio onorario dell’Associazione “Coro Polifonico Città di Anagni” consegnate dal  M° Brandi e dalla Sig.ra Luigia Zegretti, presidente dell’associazione.

CORO-30-B

Sono stati insigniti di questa simbolica onoreficenza il Vescovo della Diocesi, S.E. Mons. Lorenzo Loppa che ha pronunciato parole di apprezzamento e gratitudine in particolare ricordando la dedizione con cui il Coro anima le celebrazioni solenni della Cattedrale di Anagni. Il dott. Carlo Noto e l’avv. Daniele Natalia hanno ritirato le targhe ricordo dedicate al Sindaco della città e all’Assessore alla Cultura esprimendo entrambi sostegno ed elogio per l’attività del Coro che, come ricordato dal M° Brandi, è fortemente legato alla città e lo testimonia portando il nome di Anagni chiaramente espresso nella denominazione dell’associazione.

Altre targhe sono state consegnate al titolare della Parrocchia di S.Giovanni P. Jacques Nzitonda Mudende e al Presidente dell’Associazione Pro-loco, arch. Peppino Scandorcia. Il Coro ha ritenuto di voler anche  ringraziare per il sostegno dimostrato il suo storico sponsor “BancAnagni – Credito Cooperativo” nella persona del Presidente Stefano Marzioli che per precedenti impegni non è potuto intervenire personalmente, ed il nuovo sponsor “Patheon Italia S.p.A” rappresentata dal  dott. Orazio Cultrera.

Si è passati alla consegna dei riconoscimenti ad personam: all’ ing. Cataldo Cataldi già Presidente per lunghi anni di BancAnagni, alla signora Maria Natalia fondatrice nel 1983 e prima direttrice del Coro che ha commosso con le sue parole di sentita gratitudine ed apprezzamento, al Notaio Angelo Salvi, Presidente Onorario dell’associazione ed entusiastico sostenitore del Coro e al M° Brandi, che ha accolto con soddisfatta sorpresa l’inatteso riconoscimento di stima da parte dei suoi coristi. Purtroppo assente il cofondatore del coro P. Giulio Capetola parroco Caracciolino di Roccamontepiano, impegnato nella visita pastorale della sua parrocchia.

La serata si è conclusa in musica con l‘esecuzione di un brano gioioso:  Coeli Enarrant del compositore frusinate Alberto Giuliani. Il Coro rimanda i suoi affezionati estimatori alle prossime esibizioni che ricorderanno, nel corso di quest’anno, il trentennale della sua fondazione.

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA