Azione presso Videocon per i Marò Italiani

Martedì 13 marzo i militanti de La Destra e dell’associazione Hernicae Oppida si sono recati presso lo stabilimento della Videocon per dare un segnale di vicinanza ai soldati italiani detenuti in India e manifestare contro la proprietà indiana dell’azienda. Presente anche Valeriano Tasca che ci ha detto: “Ci siamo presentati alla Videocon con uno striscione ben chiaro “Fuori gli Indiani, in Patria i Marò Italiani” e ciò perché crediamo che da italiani quello che è successo ai nostri soldati sia l’ennesima onta che questa nazione deve subire. Ce la siamo presa con la proprietà indiana dell’azienda perché abbiamo ritenuto essere la degna rappresentanza di tutto quello che c’è di sbagliato nel nostro paese e di come questo non si possa più chiamare Nazione Sovrana giacchè ubbidisce ad ordini imposti da altri stati e da quell’Europa che non ha alzato un dito per salvare i nostri Marò. Quando siamo arrivati molti di noi, soprattutto i più giovani, hanno visto in che condizioni si trova oggi l’azienda che una volta era il fiore all’occhiello della Provincia di Frosinone, ridotta a struttura in mezzo al totale deserto e abbandono. Parcheggi vuoti, nessun lavoratore, degrado e visione di quello che sta diventando questo paese, ostaggio di poteri forti che non fanno il bene dei cittadini e dei lavoratori italiani e di una politica che pensa a vitalizi e lauti stipendi. Ce la siamo presa con gli indiani perché non hanno saputo difendere questo territorio, con il placet della politica e del mondo sindacale e di quell’Europa che ha cancellato dal suo vocabolario la parola nazionalizzazione, applicata addirittura dagli Stati Uniti d’America durante la terribile crisi. Chi non difende il popolo ciociario può anche andare a casa, mentre rivogliamo in patria i nostri soldati non difesi da questo governo e dal parlamento che non sanno fare altro che parlare di solidarietà e ciarlare di equilibri diplomatici senza senso. Ringrazio chi ha partecipato, i militanti de La Destra e i giovani di Hernicae Oppida, che invece di stare a rincoglionirsi davanti alla tv o a internet, non esitano mai ad agire di persona in manifestazioni giuste per il l’Italia e Anagni”.

Menu