venerdì 23 maggio 2014

Anagni: moglie, marito, figlio e zia, la premiata ditta a luci rosse

Notti brave ad Anagni, poco lontano dal casello autostradale. Durante un’irruzione notturna in una villa, i carabinieri hanno scoperto un gran numero di clienti che si intrattenevano con delle prostitute. In manette sono finiti i componenti di una stessa famiglia: moglie, marito, figlio e zia, che gestivano il traffico di prostituzione nella casa, dotata di tutti i “comfort” per l’accoglienza dei clienti.

Pesanti le accuse: associazione per delinquere finalizzata al favoreggiamento, sfruttamento e agevolazione della prostituzione. Rumene, bulgare, brasiliane e italiane le ragazze che facevano parte del giro, venivano contattate da una società romana che offriva lavoro. La villa è stata posta sotto sequestro, gli inquirenti stanno vagliando la posizione del proprietario.

 

Ti potrebbe interessare
Posturale individuale a Roma: la migliore l'abbiamo provata noi

Posturale individuale Roma - La posturale individuale è diffusissima a Roma. Ma quale scegliere? A chi e dove rivolgersi? Come fare per evitare di perdere ...

Bed and Breakfast The Center of Rome: il giusto rapporto qualità prezzo lo abbiamo trovato noi

Bed and Breakfast Rome center - Non pretendiamo certo di essere i detentori della verità, ma se vi diciamo che con il Bed and Breakfast The ...

Riabilitazione protesi al ginocchio a Roma

Protesi ginocchio Roma - La tecnologia moderna permette l’applicazione di protesi al ginocchio di qualità eccellente, in grado di sopravvivere anche per più ...

Come scrivere un annuncio pubblicitario efficace

Web Copywriting - Per un articolo pubblicitario il titolo e l’immagine di copertina sono essenziali. Per entrambi vale la stessa regola: punta ...