Anagni, elezioni comunali: l’Associazione “Obiettivo comune” parteciperà come lista civica

“L’associazione “Obiettivo comune per il cittadino” alle prossime elezioni comunali parteciperà con una propria lista civica.

La decisione è maturata nelle more dell’ultimo direttivo svoltosi nei giorni passati. Il sodalizio ha inteso promuovere l’appassionante progetto di costituire una lista civica per cercare di risolvere direttamente e con impegno politico diretto ed appassionato i problemi esistenti nelle periferie anagnine. Da anni – continua la nota – l’associazione si batte per cercare di favorire, attraverso segnalazioni, incontri, un miglioramento della vivibilità delle periferie anagnine, soprattutto di alcune, da troppo tempo abbandonate a se stesse da un’amministrazione che si dimostra ogni giorno di più incapace di rispondere alle esigenze dei cittadini che rappresenta e di un territorio che non merita il degrado, l’incuria, e l’inefficienza in cui viene lasciato. Abbiamo provato per anni con il mondo dell’associazionismo e con impegno ed amore vero verso il territorio. Purtroppo però pensavamo di aver a che fare con amministratori seri, capaci, qualche volta, di ascoltare le esigenze e le richieste dei cittadini ed efficienti. Ma non è stato così: ci siamo trovati di fronte il muro dell’indifferenza verso la città, del sospetto che ci ha accusati più volti di strumentalizzare politicamente e di fare critiche sterili. Ci siamo trovati di fronte l’esempio di cattiva gestione della cosa pubblica per eccellenza.

Ecco, quindi, tutto questo ci ha portati – continua Obiettivo comune – ad assumere questa decisione che consideriamo importante: promuovere una nostra lista civica che possa contribuire a cambiare in meglio il volto delle periferie e di Anagni tutta, attraverso impegno spassionato, attraverso la ricerca del consenso nell’intera popolazione per cercare di portare un rappresentante in Comune o, magari, contribuire a far realizzare cose che Anagni merita da dieci anni ma che nessuno ha pensato di fare, perché distratto da altro. Lo facciamo con la speranza che Anagni possa tornare al livello che merita e che possa tornare ad essere guidata dalla buona politica, dalla politica del fare veramente e sul serio per tutti, nessuno escluso”.

Menu