Allarme lingua blu, ecco i numeri ad Anagni e dintorni

Le dimensioni del fenomeno attraverso i numeri ufficiali forniti oggi

Si è svolto ad Anagni un incontro tra Coldiretti e dirigenti Asl. Oggetto della discussione ovviamente i casi di lingua blu che interessano l’area rurale nord della Provincia di Frosinone. Questo il quadro attuale della situazione: «ad oggi sono oltre trenta i focolai denunciati al servizio veterinario che interessano circa 4 mila capi di bestiame, in cui sono stati riscontrati 105 casi di mortalità. Le aree interessate sono quelle del nord della provincia di Frosinone e del sud di quella romana per ora ma anche in altre regioni si stanno verificando casi analoghi. Nel Lazio sono stati vaccinati circa 160 mila capi di bestiame nello scorso inverno e non risultano effetti collaterali. Ad oggi però le giacenze sono limitate e non possono soddisfare tutte le richieste. Ecco perché serve l’aiuto del Governo. Coldiretti sta lavorando per fare attività di sensibilizzazione e informazione sul territorio». L’obiettivo, primario, consiste nel sensibilizzare il Governo affinché sia in grado di rispondere concretamente alle esigenze di vaccinazione del bestiame.

Menu