18enne accoltellato a Frosinone: il 21enne aggressore si è costituito. La ricostruzione dei fatti

Stamane presso la Procura della Repubblica di Frosinone, accompagnato dal suo legale, si è costituito il 21enne di Serrone «nei cui confronti – si legge nella nota diffusa dal Comando Provinciale dei Carabinieri – era stata emessa dal GIP di Frosinone un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, avendo riscontrato gravi e fondanti gli elementi raccolti dai militari del NORM della Compagnia Carabinieri di Frosinone, tali da ritenerlo l’autore dell’accoltellamento con finalità omicide  nei confronti del 18enne di Paliano».

L’aggressione, come tutti ricorderanno si è verificata nei pressi della discoteca “Affekt” di Frosinone all’alba di domenica scorsa 29 marzo. Dopo i fatti, sono state subito avviate le indagini di rito, ed attraverso «l’acquisizione di numerose dichiarazioni da parte dei testimoni presenti nel locale – continuano i militari sulla nota ufficiale del comando – «si è potuto ricostruire la dinamica e il movente della realizzata azione criminosa».

Questi i fatti secondo quanto riportato nella nota: «il grave episodio scaturiva da rancori causati dalle attenzioni che la vittima aveva rivolto ad una giovane donna che in passato era stata legata sentimentalmente all’arrestato. Le indagini sono tuttora in corso al fine di definire la posizione di altri soggetti presenti al momento del fatto e che in qualche modo possono aver aiutato e/o favorito la fuga dell’odierno indagato».

I militari hanno disposto inoltre accertamenti tecnici e biologici da parte di personale specializzato del Reparto Operativo – Nucleo Investigativo Carabinieri di Frosinone sull’autovettura verosimilmente utilizzata per la fuga. La vittima, come sappiamo, a causa delle gravi ferite subite all’addome è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico ed è tuttora ricoverato in “prognosi riservata” presso il reparto di Chirurgia dell’Ospedale Civile di Frosinone dove è stato trasferito da quello di  rianimazione. L’arrestato, prima di essere trasferito nel carcere di Cassino è stato sottoposto ad interrogatorio di garanzia nel quale si è avvalso della facoltà di non rispondere.

Menu